AdBlue

AdBlue® è il marchio registrato per la soluzione AUS 32 (Aqueous Urea Solution 32.5%) che viene utilizzata nei sistemi SCR (Selective Catalytic Reduction) per ridurre le emissioni di ossidi di azoto dai gas di scarico dei veicoli con motore diesel.

I principali componenti del sistema SCR sono i seguenti:

  • Catalizzatore SCR 
  • Unità di iniezione del fluido AdBlue® 
  • Serbatoio di AdBlue®
  • Unità di controllo iniezione di AdBlue®.

AdBlue® viene iniettato dal serbatoio dedicato all’AdBlue® nel veicolo, all’interno del tubo di scarico, che si trova davanti al catalizzatore SCR, ma a valle del motore. Scaldandosi nello scarico, AdBlue® si trasforma in ammoniaca (NH3) e anidride carbonica (CO2). Quando gli ossidi di azoto (NOx) dei gas del tubo di scarico reagiscono all’interno del catalizzatore con l’ammoniaca, le molecole dannose di NOx nei gas di scarico vengono convertite in azoto e acqua innocui, che vengono rilasciati nell’atmosfera sotto forma di vapore.

 AdBlue® è una soluzione al 32.5% di urea di elevata purezza in acqua demineralizzata, ed è quindi un prodotto limpido, non tossico e sicuro da manipolare.

Non esplosivo, non infiammabile, non pericoloso per l’ambiente, 

AdBlue® è classificato nella categoria di rischio minimo per il trasporto di prodotti chimici liquidi.
 Non è un carburante, nè un additivo per carburanti ed ha un serbatoio dedicato nel vostro veicolo.

Il consumo medio di AdBlue® è generalmente intorno al 5% della quantità di gasolio usato.
L’

AdBlue® può essere conservato per oltre un anno se viene protetto dall’esposizione diretta alla luce del sole e dagli sbalzi di temperatura, ma si consiglia di utilizzarlo entro 12 mesi successivi all’acquisto.

Il punto di congelamento è di -11 °C e comunque, quando il prodotto si scioglie, mantiene inalterate le sue caratteristiche. I contenitori vanno mantenuti chiusi ed in ambienti adeguatamente ventilati. 
 Numerosi fattori possono incidere sulla qualità finale dell’

AdBlue® :per prevenire la contaminazione è assolutamente necessario che nessuna sostanza estranea venga a contatto con il prodotto. L’uso di 
AdBlue® contaminato può determinare danni al catalizzatore e la necessità della sua sostituzione, con costi elevati.

Il marchio AdBlue® è detenuto dalla Associazione Tedesca dell’Industria Automobilistica (VDA), che garantisce che gli standard qualitativi siano mantenuti in accordo alle specifiche ISO 22241.